AUTUNNO 2018: Benvenute succose Pere, profumati Mandarini, golose Zucche e croccanti Broccoli

Succoso e profumato… ecco a voi sua Signoria, il melone mantovano!

Blog featured image

Gli antichi Egizi lo consideravano simbolo di fecondità e di prosperità, l’autore latino Plinio il Vecchio già ne parlava nella sua Naturalis Historia…  e si racconta che lo scrittore francese Alexandre Dumas amasse a tal punto questo adorabile frutto della terra da essere arrivato persino a richiedere alla biblioteca della propria città uno scambio vitalizio annuale tra le proprie opere letterarie e… 12 profumatissimi meloni!

Celebrato da poeti, scrittori, registi… talmente succoso, naturalmente zuccherino, dissetante e a tal punto ricco di proprietà nutrizionali da rappresentare un cibo gradito pressoché a tutti, anche ad atleti e fanatici della linea: davvero uno dei frutti Principe di questa stagione!

Noi di Verdi’s lo sappiamo, quale importante alleato il melone sia per la nostra salute, con il suo preziosissimo contenuto di vitamine A, C e di acqua e con un apporto calorico talmente contenuto da poter essere consumato senza pensieri e sensi di colpa…
Per tutte queste ragioni abbiamo individuato nel melone mantovano - un fiore all’occhiello della nostra bellissima regione! - il perfetto protagonista di zuppe, insalate e dolci sfiziosità presenti nel nostro menù estivo! E a tal punto ci piace… che ci sentiamo in dovere di presentarvelo, affinchè faccia anche la vostra gradita conoscenza!

 

Un mantovano…che arriva da lontano
Proclamato prodotto IGP (Indicazione Geografica Protetta) nel 2013, il melone coltivato nelle campagne intorno alla città di Mantova si divide in due varietà, il cantalupo e il retato. Il cantalupo prende il nome da una località sita nei pressi di Rieti, ove  alcuni missionari provenienti dall’Asia si premurarono di portare per la prima volta questo dolcissimo frutto in dono alle autorità pontificie. La sua polpa giallo-arancio è succosa e profumata,la sua buccia è liscia, con fette simmetricamente perfette che appaiono già disegnate sul frutto stesso, come se Madre Natura ne avesse voluto sottolineare la naturale predisposizione a farsi un frutto da consumare rigorosamente in compagnia!
Il retato – come il suo nome lascia intuire – presenta invece una buccia rugosa e assai reticolata, ha forma tonda o ovale ed una polpa di colore arancio-salmone. Ed in quanto a profumo e sapore, non ha proprio nulla da invidiare al suo fratello cantalupo!

La coltivazione del melone mantovano si concentra in una vasta area geografica che comprende tanto la provincia di Mantova quanto quella di Cremona, I frutti vengono coltivati a pieno campo, in tunnel o all’interno di serre;  tutte le diverse modalità di coltivazione avvengono sempre senza contemplare l’utilizzo di prodotti chimici: quale miglior garanzia di bontà e di genuinità?!

Se la tradizione lo vuole per lo più gentile accompagnatore di fettine di morbido prosciutto nostrano, noi abbiamo scelto per lui… nuove amicizie!  Lo abbiamo presentato al cetriolo in una zuppa estiva dissetante ed energizzante…

 

…e, di nuovo al cetriolo e alla fragola, in un succo dalle alte proprietà disintossicanti e diuretiche!

 

 

Senza poi parlare dell’adorabile sodalizio tra melone e croccanti verdure di stagione in questa insalata che racconta in un sol boccone tutta l’energia della stagione estiva!

 

 

Semplicemente irresistibile, vero?! Un buon #SanoAppetito a tutti!

Categoria:

News

TAGS:

Melone mantovano, ricette light